Fondato al tempo della colonizzazione greca, il porto di Napoli, è ancora oggi uno dei più importanti snodi navali d’Europa. Il porto di Napoli ha conosciuto, nel corso dei secoli e delle dominazioni straniere, periodi di grande splendore, fulcro di fiorenti traffici commerciali. Durante la dominazione normanna Napoli si distingue come il più conosciuto e trafficato porto d’Italia. Ma è nel regno degli Angioini che il porto di Napoli conosce una enorme espansione dei traffici e un notevole ampliamento, arricchito da nuovi edifici e dalla costruzione dell’imponente Maschio, o Castel Nuovo, che ancora oggi domina la baia. Attualmente il bacino portuale di Napoli transita una notevole quantità di merci e di persone, confermandosi come una delle realtà più attive d’Italia. Ogni giorno dal porto partono traghetti diretti verso le isole del Golfo: Ischia, Capri e Procida. Il porto traghetti di Napoli collega, inoltre, anche l’area dell’Italia centrale con la Sicilia, mediante i traghetti che quotidianamente si dirigono verso Cagliari, Palermo, Stromboli e Vulcano